mercoledì 25 giugno 2008

UNA GIORNATA EMOTIONANTE!!!!!! A BEAUTIFUL EXPERIENCE


Oggi alcune di noi del gruppo romano di Patchwork hanno vissuto una esperienza molto bella:Siamo state invitate a visitare la PRIMA MOSTRA DI PATCWORK SVOLTASI IN UN CARCERE!!!!
Da più di un mese sulla nostra agenda avevamo scritto questo appuntamento,ma sino a ieri pomeriggio non eravamo sicure di nulla.
Questa mattina, da diverse parti di Roma e dei Castelli Romani, circa 20 donne unite dalla passione per il Patchwork si sono dirette al Carcere Femminili di Rebibbia per ammirare i PRIMI LAVORI PATCH di altre donne un pò meno fortunate di loro.Per la circostanza è venuta a Roma anche la Presidente della ASS.NE ITALIANA DI PATCHWORK .Tutte un pò emozionate e morte di caldo ci siamo strette vicine alla nostra amica che da più di un anno una volta alla settimana si è recata al carcere per trasmettere ad alcune delle detenute le basi di questa bellissima forma d'arte,ne sono usciti fuori dei SAMPLER molto belli nei colori ed eseguiti con cura.
Abbiamo trascorso delle ore piacevoli insieme a queste ragazze emozionate più di noi che con un certo orgoglio ci mostravano i loro lavori,spiegandoci le difficoltà incontrate nella esecuzione di alcuni blocchi tutti interamente cuciti e trapuntati a mano.Alcune di loro,una volta terminato il periodo di detenzione,continueranno ...benvenute tra noi RAGAZZE
Il post,per ovvie ragioni non ha nessuna foto,anche xchè con noi non abbiamo potuto portare nulla.

Today I lived with some friends of the Roman group of Patchwork a beautiful experience.We visited the firth exhibition of the works of Patchwork facts of some held women's Rebibbia prioson of Rome.The course of Patchwork in this prison was made by our friend and she has obtained permission to do this exhibition by inviting some of us.

5 commenti:

Pina ha detto...

un'esperienza insolita ma... ammirevole e lodabilissima! brave a tutte le partecipanti,oggi avete fatto una cosa fantastica!!!

DolphinA ha detto...

Dev'essere stata proprio una bella esperienza visto come ne parli, io qualche anno fa ho lavorato in carcere per in paio di settimane (S.Vittore a Milano), sostituivo una collega che era malata (infermiera - dovevo distribuire il metadone)... è stata sicuramente un'esperienza che mi è servita ma non la ripeterei assolutamente, mi ha messo molta tristezza e... angoscia!!!
In particolare ricordo che quando chiudevano i cancelli alle mie spalle mi sembrava di soffocare... sarà che sono anche un po' claustrofobica però l'esperienza mi ha un po' "segnata".
In ogni caso mi fa piacere sapere che per te invece è stata positiva ^__^

A presto carissima, baciii
Giusy

Grazia ha detto...

Hai ragione Brunella...e' stato emozionante vedere come le mani di quelle donne sono riuscite a creare dei capolavori!!!!!
E ieri il carcere di Rebibbia era un tripudio di colori!!!!...speriamo che facciano tesoro dell'insegnamento di Silvana e usino quest'arte una volta fuori....
E' stata proprio una bellissima giornata...a parte il caldo!

Paola ha detto...

Ciao Brunella , grazie per il benvenuto , mi fa piacere comunicare con nuove amiche con cui condividere le stesse passioni...poi noi siamo entrambe insegnanti , quindi il legame è un po' più forte.
Un caro saluto e arrivederci a presto
Paola

By Rosyla ha detto...

Ciao Brunella, grazie anche a te che hai accolto il mio invito per il benvenuto a Paola!!:-)))

Sono esperienze particolari, che fanno riflettere, ho un'amica, che al S. Vittore a Milano ha insegnato la macchina della maglieria, mi ha mandato delle foto della loro mostra ( 2/3 anni fa')...bellissimi modelli!!! Spero che ne facciano tesoro di quest'arte che hanno imparato!
Bacioni Rosi

Album Di Famiglia